Home > X rated casino bacon popper

X rated casino bacon popper

X rated casino bacon popper

Tuttavia, sono abbastanza sicuro che non avrebbe approvato gli altri incidenti occorsi al suo funerale e la risposta dei mass media a questo. Ecco alcune delle cose che erano semplicemente sbagliate nel funerale. Durante i suoi funerali, molte persone hanno detto un sacco di cose e ancora più persone si sono lamentate delle cose che sono state dette. Alcuni oratori hanno usato questa frase mal formulata per trasformare il loro elogio in una tirata politica a tutto campo.

Michael Eric Dyson, professore alla Georgetown University, ha detto:. Tu lugubre liscivio, tu stupido doppelgänger ingannevole e deviante, sei un bugiardo, un dittatore sdegnato, un folle fascista. Lei [non ha] lavorato per te, ha lavorato al di sopra di te. Ha lavorato al di là di te. Riformula la tua proposizione. Anche Jesse Jackson, candidato alla carica di democratico nel e nel , aveva un messaggio politico. Manca qualcosa. Se te ne vai da qui e non ti iscrivi per votare, stai disonorando Aretha. Il Rev. Williams è un amico di lunga data della famiglia Franklin ed è stato scelto per elogiare Aretha Franklin.

Williams ha anche predicato durante il servizio per il padre di Aretha, Rev. Franklin nel Dopo aver parlato della vita di Aretha Franklin, Williams ha affrontato una serie di problemi che alcuni hanno riscontrato essere controversi. Ad esempio, ha parlato di donne che non sono in grado di crescere da sole i figli maschi. Mentre guardo in casa tua, non ci sono più padri in casa. Dio ci ha detto cosa fare con la nostra casa. Ha progettato la casa. Voglio dire Dio ha messo in una casa un uomo e una donna, un padre e una madre. Dio ha messo in casa un marito e una moglie. Nessuno fa niente. Se scegli di chiedermelo oggi — Le vite dei neri sono importanti?

Lasciami rispondere in questo modo. Le vite dei neri non contano. Le vite dei neri non devono avere importanza. Finché i neri non cominceranno a rispettare le vite nere e smetteranno di uccidersi tra loro, le vite nere non potranno mai avere importanza. Chiaramente, questo reverendo della vecchia scuola ha arruffato alcune penne. Bene, la risposta è: La vera domanda è: Il video si basa sul concetto piuttosto blasfemo della sua sostituzione a Dio attraverso la sessualità — un riferimento al concetto occulto di Sex Magick. Ancora una volta, invece di celebrare la vita di Aretha Franklin nel contesto sacro di una chiesa, le cose si trasformarono in stranezze hollywoodiane.

Per esempio, non ci è voluto molto prima che le immagini e i video di Bill Clinton con la bava alla bocca per la Grande diventassero virali. Dopo aver scherzato sul suo nome che suonava come un piatto del menu a Taco Bell, il prete la ha bracciata stringendo parte del suo seno destro. Tutto questo riguarda Aretha Franklin.

Bene, questo è quello che è successo. Aretha Franklin era la figlia di un predicatore ed è cresciuta cantando canzoni gospel. La natura dualistica della sua vita e della sua carriera era presente anche al suo funerale mentre la comunità battista tradizionalista si scontrava con Hollywood e le sue vie depravate. Mentre i funerali erano per Aretha Franklin, i media hanno virato la attenzione su Donald Trump, Ariana Grande e su dibattiti politici divergenti. Mentre i servizi ecclesiastici dovrebbero riguardare la grandezza di Dio, essi hanno solo rivelato la bassezza della natura umana. Set 2. Oggi è confinata in un ospedale psichiatrico, una forma classicamente comunista di punire i dissidenti.

The Dark Side of the Fashion Industry: Monarch Mind Control,. Non ha ricordi di quelle esperienze, tuttavia risulta ovvio che venisse usata. È rimasta incinta due volte senza ricordare i rapporti. Le sono stati offerti milioni di dollari per un bambino, ma ha scelto di abortire invece. La depravazione degli Illuminati che espone è coerente con le rivelazioni del banchiere olandese Ronald Bernard.

Gli informatori vengono assassinati o confinati in un ospedale psichiatrico, nel caso di Nathalie, il Mentrum Psychiatric Hospital di Amsterdam. Paving the Road to Hell. La sua introduzione fornisce una spiegazione sul lavaggio del cervello MK-Ultra e su come le agenzie per modelle siano fondamentalmente bordelli. I booker sono papponi. Le modelle che resistono vengono fatte scomparire. Ecco un caso recente. Nathalie dice che la maggior parte delle modelle del si adoperavano nel sesso in cambio di fama e fortuna. Nathalie era presente agli eventi a cui parteciparono David Rockefeller e membri della famiglia Rothschild.

Hai una pelle bellissima. Nathalie Augustina è una donna coraggiosa. Dobbiamo chiedere la sua immediata liberazione. Set 1. Anche se i Reynolds si allearono con molte delle principali linee di sangue sataniche, tra cui i Rothschild, i DuPonts, i Rockefeller, i Graces e i Grays, sono particolarmente legate alle famiglie Duke e Cullman.

Inoltre, le mie ricerche dimostrano che i Reynolds controllati dagli Illuminati hanno interagito con tutte le altre principali linee di sangue sataniche. Una delle prime schiave Monarch degli illuminati, nella zona di Portland, che volle liberarsi dal condizionamento fu Mary D. Voleva trovare un trattamento per la sua condizione, purtroppo da quel momento non se ne sà più nulla.

Alcuni della famiglia Reynolds scrissero testi occulti. Non so come tutte le persone citate in questa sezione siano correlate, ma alcune se non tutte potrebbero avere legami alla linea di sangue santanica dei Reynold. Uno dei più importanti leader dei cristiani ecumenici fu Frank E. Reynolds un ministro battista americano. Frank E. Molti dei Reynolds furono di religione episcopale. Ricordatevi che la Chiesa Episcopale è gestita da massoni ed è completamente coinvolta nei rituali occulti.

Denise AR. Prima di entrare nel nocciolo della questione facciamo una rapida panoramica sugli interessi finanziari dei Reynolds. Gran parte del denaro della famiglia venne ben nascosto dietro a dei fondi, a delle holding, ecc. I satanisti della famiglia Reynolds vennero coinvolti nel traffico di droga ad alto livello. Gli interessi finanziari dei Reynolds sembrano essere più forti al sud oltre ad avere una forte rappresentanza in Virginia e in North Carolina. Alcuni anni fa i capi delle tre famiglie erano i seguenti: Angier Biddle Duke, Richard S. Reynolds Jr. Erano tutti membri della Società Pilgrim.

Richard S. Le tre grandi case automobilistiche americane acquistavano tutte dalla Robertshaw Controls Company, tuttavia visto che le 3 case automobilistiche sono in mano agli Illuminati, non temono questo monopolio. La famiglia Reynolds controlla diverse aziende di alluminio che costituiscono gran parte di quelle controllate dagli illuminati. Ci sono poi anche altre famiglie che hanno le mani in pasta su queste industrie. La famiglia Reynolds controlla la RJ. Reynolds Tobacco Co. Ma non lasciatevi ingannare, la famiglia Reynolds ha ancora potere e diversi interessi finanziari nella società. Prima che i comunisti presero il potere in Cina, le famiglie illuminate inglesi nascosero i loro commerci di oppio dietro la copertura della British American Tobacco Co.

In realtà, il commercio di oppio della Cina Rossa era controllato da un altro uomo degli Illuminati, Il presidente Li Xiannian. La RJ. Reynolds era una patner della British American Tobacco Co. Ho motivo di sospettare che la famiglia coinvolta nel traffico di cocaina. Una gran- de casa, con sala prove, laboratorio e diverse camere dove abitavamo in tanti. La casa si chiamava La Stella e noi eravamo lo Starteam. Fu il centro propulsivo di una lunga serie di attività. Insomma, come formichine operose avevamo finalmente creato i presupposti per oc- cupare anche a Napoli.

Abbiamo lavorato come dei pazzi per rimetterlo a posto. Era situato nei pressi del rione Traiano, un quartiere difficile, ostico. Ogni cosa vive la sua genesi. Oggi, nel , siamo organismi culturalmente modificati, eppure il punk mi è rimasto dentro, è presente nelle cose che faccio. Ora lavoro per produ- zioni cinematografiche e televisive e mi occupo di casting con mia sorella Marita. Vado spesso a Granada, in Andalucia, e a Madrid. La sua musica, che lo ha accompagnato dagli esordi con i Contropotere ai techno party più sperimentali, è la sintesi di queste due città distanti, biz- zarre e affascinanti.

I punk li avevo visti in televisione, come molti della mia generazione. Certo non immaginavo che il punk avrebbe avuto con il tempo un tale sviluppo e incidenza sulla nostra società né tutto il resto che poi ne è scaturito. Comunque nei tardi anni Settanta so- no stato uno spettatore curioso, non certo un protagonista. A Berlino trovai i sogni o forse i deliri che avevo co- vato a lungo a Napoli senza poterli minimamente realizzare. Volevo rompere a gradi con un tipo di vita che non mi appagava e cerca- re di seguire una strada che sentivo più vicina ai miei desideri. Non potevo pensare al punk senza formare un gruppo, cercare una tribù il più possibile allargata per dividere tutto insieme, avere un rapporto quotidiano e non solo la sera fuori al bar o per gli sporadici concerti.

La storia dei Contropotere, non a caso, inizia lassù, dove io e Lucia, che ci eravamo conosciuti a Napoli e già suonavamo insieme, fummo chiamati a fare una sorta di performance in una fab- brica che festeggiava i dieci anni di occupazione. Ci riconoscevamo piuttosto nelle teorie dei Crass, del punk anarchico: Questi sei pezzi incisi su audiocassetta, registrati in presa diretta in sala pro- ve, furono diffusi in maniera sorprendente in tutta Italia e in breve venimmo chiamati per diversi concerti, tutti pienissimi di gente.

Una cosa che certo non immaginavamo. Avevamo una certa forza, un grosso gruppo di amici che ci seguiva facendo chilometri e chilometri per stare con noi. Eravamo nomadi, forse tra i primi traveller, creavamo situazioni come in una sorta di pre-tribe, sul genere di quelle che anni dopo faranno esplodere la stagione dei rave illegali. Avevamo percorso, senza saperlo, quelle tappe teoriche che poi si ritroveranno nel libro scritto da Hakim Bey, Taz, le zone tempo- raneamente autonome.

Viaggiavamo senza mai fermarci a lungo in un posto, ci muovevamo in continuazione e stazionavamo solo per brevi periodi durante i quali nascevano piccole isole di tribù affini. La situazione era surreale: Mezza Bologna poteva vederci! Il titolo era: Nessuna speranza, nessuna paura. Verso la fine degli Ottanta ritornammo a Napoli, non so perché, forse chiamati dalla radice Fu una sfida Ci bastarono un paio di riunioni per capire che un bel gruppo di persone era de- terminato e convinto.

Una marea di personaggi che avevamo conosciuto dappertutto, da Berli- no, dalla California e naturalmente da tutto il Sud Italia, ci venivano a trovare regolarmente. Al- la Stella si progettava, al Tienamment si provavano i progetti e quelli che funzionavano si producevano insieme. Gli atti- visti avevano occupato una piazza davanti al loro centro per fare una manifestazione-concerto. Arrivarono una cifra di celerini e carabi- nieri che circondarono il piazzale tentando di interrompere il con- certo. In questo senso, lunga vita al punk e al contropotere!

Cerco tiempo e Corto circuito sono due dischi mol- to popolari che insieme hanno venduto quasi In tanti conoscono Zulù, soprattutto per la sua straordinaria generosità, ma forse non sanno quanto sia profondo il suo legame con il punk. Lo spiega in questo intervento, dove con ironia ragiona sulla dignità nel considerarsi diverso e sulla forza della musica. Le cose importanti rispetto al mio incontro con il punk sono essen- zialmente due.

La prima fu un colloquio con un punk in persona Frequentavo il Labriola, un liceo scientifico che allora era in agitazio- ne per ottenere i caloriferi. Quel giorno stavamo insieme, seduti in strada a bere una birra. Ero stato invitato a una festa in maschera e che avevo fatto? Soprattutto mi resi conto che i rimbambiti maniaci del- la griffe, vestiti con i Moncler e le Timberland, mi osservavano con un senso di disgusto mai visto prima, li colpivo come un cazzotto in faccia La mia diversità ostentata come una bomba ambulante Nella mia scuola cominciai a frequentare ra- gazzi di tre o quattro anni più grandi di me, sono loro che mi guida- rono nella scelta dei pezzi musicali da ascoltare.

Mi appassionai al limite della pazzia Non vedendo il bassista che saltava e il batterista che sudava, mi dicevo: La nostra facoltà rimase autogestita per più di due mesi. Grazie ai miei ascolti discografici avevo una grande conoscenza da condividere, quindi mi sentii la responsabilità di provarci. Facevo degli esperi- menti per forzare al massimo il rapporto tra musica ed espressione politica. Pure i compagni ortodos- si, che non avevano alcuna fiducia nel valore aggregante della musi- ca, mi dicevano: Insomma, mi ero imposto come deejay. Avevo inventato Radio Facoltà Occupata e scassavo i timpani dalle sei e quarantacinque del mattino fino alle tre o quattro di notte, convocando gruppi di cannaroli sparsi a convergere in presidenza con parole cryptate che annunciavano i vari calumet della pace pronti a partire Un brivido generale Erano gli Onda Rossa Posse In quel momento ho capito tutto Qualcuno potrebbe dire che non fu un grande incontro, potrebbe dire che nel frattempo la nostra fedina penale si è sporcata sempre più, e che la qualità della vita è andata a puttane, altroché migliora- ta Potrebbe dire che i nostri genitori avevano ragione a dire: Invece no, una volta eravamo comunque sogget- ti esclusi che vivevano la propria marginalità come un problema, con nessuna prospettiva se non quella di utilizzare qualche via breve e di- sastrosa.

Conosce libri, riviste e dischi punk già prima della loro pubblicazione. Dunque la Giungla, il centro sociale, forse il primo occu- pato in Italia agli inizi degli anni Ottanta. Enzo ha voluto do- narla, nella sua versione integrale, al progetto di Lumi di punk. La memoria vacilla, e falsifica. Per questo genere di cose è facile appoggiarsi alle storie collettive, ai racconti, alle teorizzazioni sedimentate. E sul punk, anche italiano, la letteratura è ormai fluente.

Mi risulta dav- vero difficile, dopo tanti anni e tante pinte, scindere le schegge mnemoniche della mia adolescenza dal flusso immaginario condivi- so. È vero, le ho vi- ste. Nel avevo dieci anni. Nel dodici: Ma ero nel Sud del Sud dei santi, lento e meridiano Per farla breve: Martins College of Art, per tacere dei prodro- mi da New York —, fu il , le cose in Italia cominciarono appena a muoversi nel , a latere del movimento, quando Londra stava già bella che bruciando.

Per tacere dei vestiti originali, dei badge, delle borchie, dei crazy colour, delle creeper. Il bastardo. O un futuro passato: Onore a Tani Tiberino, oggi reporter, che esibiva anzitempo connotati up to date. Almeno in foto: Lasciando tutto. In treno. Avevo sedici anni: Quattro cose buttate nella sacca e la moquettosa stanzaccia a Penywern Road — in quel microlavandino Armitage Shanks la mia prima decolorazio- ne. Vidi tutta la Londra che un comune mortale non avrebbe potuto vedere. È diventata la mia seconda casa. O la prima: Gli Exploited li avrei ritrovati un anno dopo a Bologna, nei camerini condivisi e sul palco del secondo Festival Rock, al palaz- zetto.

Una velenosa bolgia. Gli omonimi de Roma — i Bloody Riot, intendo — verranno dopo: Ma torniamo agli inizi. Roba del genere, insomma. Magari strappata a qualche fur- betta instant-compilation nostrana. La scovavo confusa perfino tra i negozi in via Sparano, il tinello commerciale del centro, quella roba. Negozi che oggi non esistono più. La strada del passeggio somiglia sempre più a qualsiasi altra strada commerciale del mondo. Stesse insegne. Stesse merci. Stessi prezzi. Stesse facce. Di cazzo. Entravi in questi negozi. Vecchio arredo, acciaio cromato e cri- stallo fumé. I 45 giri da hit parade sul bancone. E le file di 33 giri, cassette e stereo 8 ordinate per genere: Non vedevo ancora altri alieni per le strade.

Le copertine degli elleppi. Grandi, tattili. Quella al neon dei pri- mi Ultravox. Il blue apribile dei Ramones dal vivo. La schiuma dei Damned. I Devo mongoloidi. Lo sgocciolamento ematico dei Suici- de. Il ratto degli Stranglers. E soprattutto il giallo acido, il rosa shocking, il lettering minatorio di Never Mind the Bollocks. Educavo i miei gusti in clandestinità. Roba forte. Da sexy-shop. Una sniffata di vinile. Me la sparavo in solitaria nel cuffione Koss. A occhi chiusi. Al buio. In salotto. Fuori, la famiglia. Fuori, la città. Di merda. I fasci, i compagni, le menate.

La madama. Prendevo mazzate da tutti. Poi andavo alle feste di classe, le feste delle medie, appunto, e do- vevo mediare tra un Patrick Hernandez, un Boney M. Touche pas ma planète. Quel le ciel me tombe- ra sur la tête. Ça ne plane pas, pour moi. Pas pas pas. Volevo altro. Meno male che arrivavano anche i miei Kraftwerk in classifica. Ma almeno potevi ballare su The Ro- bots o The Model, fingendoti giunture meccaniche, falangi da auto- ma e sguardi cibernetici.

E insegno a scuola: Mi è capitato di scriverle, queste storie, di raccontarle. Ai kids di una Bari senza tea- tro e concerti, e sempre meno vivibile. Loro, in parte, seguono, per lo più se ne fregano. A parte le fashion victim dei periodici revival: Si fottessero. Io vado in Inghilterra, ai festival rock. A ognuno il suo. A ognuno il suo tempo. E le conquiste conquistate. Le fiamme del Petruzzelli, a fine aprile , erano quelle della guer- riglia urbana esplosa attorno al teatro per un concerto di Pino Danie- le.

Molotov, cariche, lacrimogeni, sfondamenti. Le- ne Lovich. Persino Jo Squillo, ormai senza kandeggio e sbeffeggiata dal contingente punk delle orecchiette. Topi notturni e chiassosi ai piedi del Palazzo. Su muri e pilastri, disegni e scritte col pennarellone Grinta marchiavano il territorio: Si unirono anche quelli di Poggiofranco, quartiere chic residen- ziale.

Andrea, Stefano, Maurizio, il nostro Diego. Carini e vuoti. Cu- ratissimi nel look. Generation X. Piacevano alle fighette delle suore in cerca di trasgressione. Tre metri sopra al cazzo. Entrava in scena solo per gli ultimi due pezzi. Chiudeva con una delirante e autolesionistica I Feel Alright degli Stooges dimenan- dosi tra il pubblico. Morirà suicida a Roma nel novembre del Nella torrida estate che segue, i Wogs si sciolgono. Max Lala è a spasso, annoiato e arrabbiato. Non so suonare: Nascono gli Skizo. Giugno Con un giro in autostop che da Bari, via stadio di Avellino — concerto di un rugoso e attillato Lou Reed, del quale non ci frega più una mazza —, ci conduce a Bologna — palazzetto dello sport, concerto dei Devo, coi Kaos Rock di un petulante Muciaccia di spalla —, si perfeziona il concetto della band.

Sotto braccio ho il Metal Box dei PIL, ma qui, nella provincia italiana, punk e postpunk si confondono ancora indistinti. Coi punk. Qualche birra davanti al Bibo Bar. Plegine, ponderal, anestesolo. Poi una punk girl mi ospita. I suoi sono in vacanza. Dormo nella stanza del fratellino con un Mazinga. Mangio patatine e parlo poco. Massimo mi taglia i capelli. Una passata di sa- ponetta Fa. Siamo pronti. Ho quindici anni: Gli Skizo: Il cliché del punk ci va già stretto. Insomma, improbabilmente Bari diventa uno dei centri più feb- brili della nuova scena.

Se ne accorgono quelli di Radio Rai Tre — Un certo discorso di Carlo Infante — che vengono a registrare un lungo reportage. E persino quelli di un neonato, semisconosciuto ma dila- gante Canale 5. Ma torniamo ai miei Skizo. Dopo vari provini, basati più sulle affi- nità elettive che sulle competenze musicali, si aggiunsero, basso e batteria, Massimo Semerano e Angelo Pantaleo fondatore, anni do- po, degli Al Darawish. Poche settimane chiusi in uno scalcinato buco al cimitero, intonaco cascante e una malmessa presa elettrica, e mettiamo su un repertorio. È Davide, indomabile individualista, figliolo ribelle di una comunità evangelica filoamericana, che ci evita lo sbandamento verso mode e stereotipi: No solution.

Il battesimo è la notte di Hal- loween, al topico Re Artù. Si apre quindi il secondo atto. Si aggiungono altre percussioni, con Mimmo Grasso oggi farmaci- sta , e marchingegni elettronici, come la nuova drum-machine Ro- land Manlio Capaldi, oggi mio collega al liceo artistico, subentra al mana- ger Veronico. Siamo in sedici band: Tra gli ospiti i Noia, vincitori della prima edizione, e i turbolenti Exploited. Arriva- ti in finalissima, ci tocca aprire la serata proprio con gli Exploited. Big John, obelix punkoide pozionato di vodka e altro, è collassato sulla branda in camerino.

Wattie esagita la cresta e parlotta con Pie- rangelo e Max dei Last Call. Loro, i punk nostrani, stasera non suo- nano, eliminati da una giuria orientata alle pose della new wave emergente. Tocca a noi quindi salire per la finalissima sul palco. Fa caldo, molto caldo. Ma sappiamo il fatto nostro, e il pit bull è presto domato. Poi, complici gli Exploited, il palco sarà di- strutto.

La nostra performance, come testimoniano i giornali del tempo, stordisce. Erano convenuti a Bolo- gna molti punk e skinhead per questa sua unica data italiana. Nutrita la presenza dei Centocelle City Rockers. Basano le elucubrazioni sui rit- mi scomposti dei due percussionisti. Ricordano a volte i DNA, forse per il sound spoglio. Momenti bruciati si alternano ad attimi di stasi. Il festival è vinto infine da certi Litfiba, da Firen- ze, secondi i catanesi Denovo: Red Ronnie ci vuole a tutti i co- sti in un doppio album con rari inediti dei Throbbing Gristle e grup- pi italiani vicini alla band di culto: Mission is Terminated.

Un titolo, una premonizione. La missione è terminata. Sulla copertina, dise- gnata da Bonvi, un Karol Wojtyla incoronato di spine sullo sfondo di una parata nazista. Non fu la nostra prova migliore. Ulteriori progetti prevedevano la registrazione di un album e nuovi scenari, aperti alla sperimenta- zione, al teatro e alle ricerche sulla fonazione. Gli anni Ottanta stavano proprio cominciando. Davide intraprende lo studio del violoncello. Io scrivo le mie prime poesie Bari, settembre , un affollato tendone da circo alla pineta di San Francesco.

La fine. Nessuna ragionevole ragione: E oggi? Oggi, non so. Ma dopo? Per me il punk era già acqua passata. Quello che mi succedeva intorno, invece, gli anni Ottanta, voglio dire, ma anche le creste, i chiodi borchiati, gli atteggiamenti parami- litari della seconda ondata, mi puzzavano tanto di uniforme Vi assistevo dai bordi, con sentimenti contra- stanti nei confronti di persone con le quali avevo condiviso momenti fondativi di quella storia. Si improvvisa uno sgangherato corteo alcolico dalla stazione alla periferia.

È il caos al quartiere industriale Stanic, contiguo al malavitosissimo San Paolo. La mattina dopo il concerto, qualcuno spara contro il centro sociale. Non è la polizia. Sono i sicari dei boss di zona, disturbati nella loro neomelodica quie- te. A Bari, spazzata la Giungla, resta il deserto. Vi rimarrà per sempre. Intorno, una brigata di reietti assortiti: Una fu- ria multiculturale. La prima occupazione, breve e simbolica, fu al dismesso gazome- tro. Allo sgombero seguirono colorite manifestazioni davanti al Pa- lazzo di Città, coi primi soundsystem e i volantinaggi tra la cittadi- nanza incuriosita da un carnevale fuori stagione.

Il nome gira per la nazio- ne. Ricordo tante fanzine attratte dal fenomeno: La Giungla reggerà sino a quella caotica mattinata degli spari malavitosi. I funzionari della polizia erano stati chiari sin dai primis- simi sopralluoghi: Ma le ragaz- ze, è meglio che le fate dormire a casa Uno sgombero sui generis, tipicamente meridionale. Seguirono precari tentativi di occupare la Ferrero o un vecchio centro di igiene mentale, in quar- tieri semiperiferici.

Ma ecco che dalle ceneri di quella tribù sorge un grido di riscossa: Ecco il link: Ci sono altre tre parti. Più che una intepretazione di Edge of Glory sembra la spiegazione di Metropolis! Che ne pensi di Zucchero? Il fine degli illuminati è creare un nuovo ordine mondiale! Grazie ragazzi per le vostre risposte…: Capisco bene il tuo punto di vista ma ovviamente non lo condivido. Butta un occhio sugli altri articoli sulle star illuminate vedrai più chiaramente il quadro generale. Simbolismi uguali e messaggi simili si dipanano in ogni loro video! Non capisco la forzatura dell eletric chapel, visto che è un richiamo alla programmazione monarch!

Solo io e vigilant citizen che proponiamo questi articoli, e non penso siano stati loro a rendere la gaga la più cliccata del web! Non stai impazzendo è solo che il tuo cervello sta recependo troppe info che a loro volta fanno nascere dubbi! Athena90 spero tu stia scherzando! Quel video è un fan Made! Ma la conosci almeno minimamente Lady GaGa?! Condizionano le nostre scelte, imponendoci un ideale di bellezza, di potere, di virilità, di femminilità, di vita, costringendoci a lavorare per sopravvivere… Quello che fanno le star degli illuminati è propagandare simbologie, atteggiamenti ed ideali adatti al nuovo ordine mondiale.

Per essere terra terra…guarderesti di più un cartellone pubblicitario di intimo con una ragazza o senza? Non so tu ma la maggior parte di noi credo risponderebbe la prima! Il MALE esiste e come e, anche se si presenta in diverse forme, presenta delle simbologie specifiche. Haiti è considerato la sede principale del Voodoo magia nera , e da piccolo ho sempre sentito tante storie VERE che per le dinamiche superano qualsiasi film horror conosciuto. Ho sentito anche adesso non mi ricordo la fonte, cmq se si cerca si trova che tanti personaggi potenti, x esempio politici negli USA ricorrano ad uno stregone voodoo in California x avere il favore di tali entità.

Sebbene questo sembri un argomento parallelo, coincide proprio con delle dichiarazioni fatte dalla stessa Gaga k ha dikiarato in una intervista di non lasciare nulla al caso durante il suo manifesto nel MonsterBallTour: Il fatto di conoscere le cose come stanno è una bella cosa, ma è altrettanto brutta la sensazione di impotenza rispetto al cambiamento delle cose. Aleister Crowley: La Donna in Rosso nel simbolismo degli Illuminati — Complottisti. Stai commentando usando il tuo account WordPress. Stai commentando usando il tuo account Google. Stai commentando usando il tuo account Twitter. Stai commentando usando il tuo account Facebook. Notificami nuovi commenti via e-mail.

Notificami nuovi post via e-mail. This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed. Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail. Salta alla navigazione Passa al contenuto principale Salta alla barra laterale primaria Salta alla barra laterale secondaria Salta al piè di pagina Neovitruvian's Blog Ankh to all. Katy Perry: Riportando le parole stesse della Gaga ecco la sua interpretazione: Fonte Contesutalizzando il messaggio nel video della Gaga, si tratta forse di un impercettibile messaggio, atto a metterci in guardia dai suoi burattinai?

Apocalisse [ Ipnotizzata da Giuda Maria Maddalena, cade in ginocchio profondamente addolorata per aver tradito Gesù. Sommersa da un maremoto di emozioni Lady Gaga esegue quindi la lavanda dei piedi a Gesù e a Giuda, venendo perdonata dal primo. P Share this: Mi piace: Mi piace Caricamento Informazioni su neovitruvian Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso. Mi basta questo. Lascia un commento Trackbacks 7 Comments Vincenzo 12 maggio alle 2: Giovanna 12 maggio alle 2: Vincenzo 12 maggio alle 1: Roxie 13 febbraio alle Irish 12 maggio alle 4: Laura 13 maggio alle 3: Feo 14 maggio alle 2: Ma quanti nuovi lettori!!!

Occhio che la gente grazie a Dio si sta svegliando!!! Enrico 18 maggio alle 2: Atena90 29 maggio alle 6: Nefastus 31 maggio alle 5: Io ho identificato altri livelli di comprensione della canzone: Ti ringrazio ancora per questo tuo contributo al mondo dei Blog e del Web. Cordiali Saluti, Nefastus. Raika 12 giugno alle 9: Damyra 13 giugno alle 7: Fonte Share this: Mi piace: Mi piace Caricamento Informazioni su neovitruvian Non fidatevi dei vostri occhi, sono facilmente ingannabili, ricercate in voi stessi quella forza che vi permette di distinguere il vero dal falso.

Mi basta questo. Lascia un commento Comments 0. Rispondi Annulla risposta Scrivi qui il tuo commento Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso: Email obbligatorio L'indirizzo non verrà pubblicato. Nome obbligatorio. Sito web. Notificami nuovi commenti via e-mail Notificami nuovi post via e-mail.

Clicca il link qui sotto. Lady Gaga: Seguimi su Facebook. Pubblica su Annulla. Invia a indirizzo e-mail Il tuo nome Il tuo indirizzo e-mail. L'articolo non è stato pubblicato, controlla gli indirizzi e-mail! Verifica dell'e-mail non riuscita. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail. Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie.

Judas: Interpretazione e significato occulto | Neovitruvian's Blog

Copertina e progetto grafico: Antonio Boni Contatti: Agenzia X, via Pietro Custodi Altro casino per entrare gratis ma di certo i soldi per pagare non li avevamo e infine e marchingegni elettronici, come la nuova drum-machine Ro- land Bene, Arthur Rimbaud, Carlo Michelstaedter, Gustav Mahler, Francis Bacon. historia de la filosofía de bachillerat equipo de maschera-del.vanessadumplinghouse.com historia de la filosofía de bachillerat equipo de maschera-del.vanessadumplinghouse.com historia de la filosofía de. This veg-friendly version features tofu. Huli Huli Tofu, out of 4 based on 2 ratings .. One floret and you're hooked. ​ Cavolfiore Impanato, Poppers Al Cavolfiore. Forse ho capito come mai Lady Gaga ha fatto quel gran casino tra le varie .. x esempio politici negli USA ricorrano ad uno stregone voodoo in. [url=maschera-del.vanessadumplinghouse.com]top rated online canadian without a doctor[/url] taking viagra and eating bacon .. viagra condom machine uk [url= maschera-del.vanessadumplinghouse.com]viagra without a x maschera-del.vanessadumplinghouse.com .html cialis discount card casino online terpercaya ha detto. "These Balsamic Glazed Meatloaf Meatball Poppers surely fit the bill! .. Clams Casino recipe: Try this Clams Casino recipe, or contribute your own. .. Bocconcini di pollo al limone buoni, mettere metà limone in porzione x 2 Tartiflette if you make it with reblochon or maschera-del.vanessadumplinghouse.com and onions and bacon instead of ham. a loro parere è spettacolare, come costruire un casinò all'interno della .. x monica: personalmente ti consiglio di lasciar perdere tutte queste.

Toplists