Home > Contare le carte a poker

Contare le carte a poker

Contare le carte a poker

Ecco come funziona. In questo caso al giocatore converrà aumentare la puntata perchè avrà più probabilità di fare blackjack. È stato calcolato che in base alle tecniche utilizzate, il giocatore ha rispetto al banco un vantaggio che oscilla tra lo 0. Ecco perchè, per quanto non illegale, questa tecnica è bandita e punita dalla maggior parte delle case da gioco. In questo modo il numero aumenta e sarà più difficile cercare di ipotizzare quali sono ancora nel deck. L'altro più diffuso, è prevedere un numero limitato di giocatori al tavolo e di introdurne dei nuovi solo quando gran parte dei mazzi è già stato giocato.

Ma anche la tecnologia è venuta in aiuto delle case da gioco: Il vantaggio del contatore in questo caso viene totalmente annullato. Se volevate tentare anche voi il conteggio non disperate, queste CSM Continuos Shaffle Machine costano molto e non tutti i tavoli ne sono dotati. Quando si parla di conteggio carte, due sono i personaggi di riferimento per eccellenza: Diverse storie, diversi caratteri ma stessa abilità in questa tecnica. Stu Ungar, dotato di un geniale quoziente intellettivo e memoria fotografica, era in grado di contare le carte presenti in un sabot di blackjack composto da 6 mazzi. Ungar vinse la scommessa portandosi a casa Nonostante questo, Stu Ungar rimane uno dei giocatori professionisti di poker, blackjack e gin rummy più forti di sempre.

Se hai visto il film 21 con Kevin Spacey e Jim Sturgess, conoscerai già la storia di Jeff Mag poichè il personaggio di Ben Campbell è ispirato alla reale vicenda di Mag. Mag è stato realmente un membro del MIT di Blackjack a metà degli anni ' Nonostante il conteggio sia malvisto, Jeff si reca tutt'oggi a Las Vegas almeno una volta al mese, ma ammette di essere invitato soprattutto ad eventi. A differenza di Stu Ungar, morto prematuramente all'età di 45 anni, Jeff oggi è il fondatore e CEO di una società da lui stesso creata, Tenxer. Autorizzo Non Autorizzo. Se siete come me un giocatore abbastanza chiuso vi troverete a foldare più mani di quelle che giocate.

La grandezza del piatto spesso dovrà per forza di cose entrare nelle vostre decisioni, soprattutto in quelle più difficili. I giocatori esperti sanno contare in corsa le dimensioni del piatto nella loro mente senza alcuno sforzo perché hanno fatto veramente tanta pratica. Riavvolgete il nastro e provate a ricordare come si è sviluppata la mano. Per esempio immediatamente prima del flop dovreste ricordare: Provate a tenere la narrazione della mano nella vostra mente aggiungendo una parte della vostra storia alla fine di ogni giro di puntate.

Osservate gli stili di ogni avversario, uno alla volta. Osservate chi è solito chiamare e chi è solito passare. Questo punto rappresenta un ottimo test per capire quanto buone siano le vostre capacità di osservazione e la vostra memoria. Potete prendere appunti, anche se state giocando dal vivo. Usate il tempo in cui non siete coinvolti in una mano per ripercorrere su un foglio di carta le mani, le azioni, gli avversari incontrati e le decisioni che avete preso. Vi sarà utilissimo successivamente anche a fine torneo per ricanalizzare il vostro gioco e per scoprire quali errori avete fatto. Se state, come vi ho suggerito, osservando i vostri avversari avrete molte informazioni che potranno esservi utili in futuro: Dimentichereste tutto sicuramente e mischierete le varie informazioni.

Ancora meglio se riuscirete a scrivere note più dettagliate. Per esempio potreste scrivere: Fai altro, ordina un drink, parla con qualcuno. Chi conta ha la reputazione di rimanere con gli occhi fissi al gioco. Rimarrà a guardare le carte mentre gli altri si voltano dietro una bella donna. Cerca di ricordartelo. Devi essere sufficientemente bravo a contare mentre parli con qualcuno. Chiacchiera con il croupier e domanda come gli va la serata. Se arriva al tavolo il direttore, parla anche con lui. Lascia la mancia al croupier. Molti sanno come contare le carte. Un croupier al quale piaci, sarà più incline a lasciarti un secondo prima di dare le carte durante una mano buona.

Motivalo in modo che sia positivo per te. Lo stesso vale per tutto coloro che lavorano a quel tavolo — portali dalla tua parte e non contro di te, in modo che il tuo trucchetto passi inosservato. Capisci chi ti osserva. Ci sono sempre centinaia di telecamere che spiano le mosse del casino oltre agli occhi del mazziere, dei vari croupier e della sicurezza. Se si accorgono di una cameriera che serve da bere a un cliente ogni 18,37 minuti, hanno di sicuro la capacità di attenzione di beccarti.

Per questo è importante tenere un comportamento perfetto. Se il casino sospetta che tu stia contando, probabilmente non verrà subito a fartelo notare. Possono inviare qualcuno che parlandoti ti distragga, assegnarti un croupier più veloce, o cambiare le regole di puntata. Fai tutto lentamente. Quando scegli un tavolo, rimanici per un po'. Perché dovresti andartene? E quando fai le tue mosse, prenditi un secondo per pensarci.

Chi gioca solitamente non ha passato tre mesi a pianificare studiandosi tutto. Quello che ti serve sono nonchalance e tranquillità. Non saltare di tavolo in tavolo ogni volta che una mano va male. In questo caso infatti attireresti subito l'attenzione. Fai delle puntate minime finché non si alza la posta. Aumentale a caso perché stai andando bene, e non perché sai cosa sta per succedere. Consigli Alcuni giocatori tengono a mente quanti assi sono usciti. Fallo solo se prima hai imparato a contare bene le carte. Se un direttore ti chiede di andartene perché sospetta il tuo comportamento, devi farlo e basta.

È una richiesta legale nella maggior parte dei casino. Il modo migliore per andarsene è annuire e prendere le proprie fiches. Le puoi incassare il giorno dopo. Agisci in modo naturale. Parla al mazziere, scherza su quello che vinci o perdi e, cosa più importante di tutte, parla di cose esterne al casino anche inventate. Questo è un diversivo per non apparire una persona sospetta né tanto meno nervosa che osserva silenziosamente le carte facendo le somme a mente. Inizia a contare quando il banco ricomincia a distribuire. Ossia, quando il mazziere mescola le carte e riparte da un nuovo shoe.

Ricorda che il conteggio varia con il numero di carte rimaste nello shoe. Avvertenze Non giocare somme che non puoi permetterti di perdere, specialmente se stai ancora imparando. Le variabili possono portare a grosse perdite anche se la tua strategia è perfetta. Questo articolo è un'introduzione a come contare le carte, ma c'è altro da imparare prima di diventare un professionista. Contare ti aiuta a migliorare nel blackjack, non gioca al posto tuo. Contare le carte attira l'attenzione! Alla fine qualcuno ti noterà e potrebbe succedere di tutto.

Non tentare di contare le carte al casino a meno che tu abbia acquisito una certa dimestichezza e riesca a farlo senza muovere le labbra. Contare le carte non è illegale, ma i casino possono bandirti dal gioco se pensano che tu lo stia facendo. E possono altrettanto bandirti a vita da tutta la struttura. Cose che ti Serviranno Un mazzo completo di carte. Informazioni sull'Articolo Categorie: Giochi In altre lingue: Hai trovato utile questo articolo? I cookie permettono di migliorare l'esperienza wikiHow. Continuando a usare il nostro sito, accetti la nostra policy relativa ai cookie.

Pagina Random Scrivi un articolo. Articoli Correlati.

Impara a Calcolare le Probabilità nel Poker con Successo

“Contare le carte nel blackjack non è vietato, è malvisto. . Nonostante questo, Stu Ungar rimane uno dei giocatori professionisti di poker, blackjack e gin rummy . Gli out sono le carte che ci consentono di chiudere i nostri progetti. Se giocate a Limit poker dovete invece contare il numero delle puntate nel piatto invece. contare le carte a Poker non si puo perche a ogni mano si rimischia il mazzo e la maggior parte delle carte che vengono utilizzate restano. Contare le carte non è un'operazione semplice per i dilettanti. Bastano pochi consigli: scopri anche tu come non perdere tutti i tuoi soldi a. Altro aspetto da considerare è quello relativo alla natura del poker; qui contare le carte può essere considerato come una componente di una. Durante un torneo di Poker Texas Hold'em vi capiterà molte volte di non Il saper contare le carte vi permette di costruire una forte capacità di. Poker e blackjack, due giochi con pochi aspetti in comune ma spesso ancora confusi. Impara con PokerListings le loro differenze e similitudini.

Toplists